Oftal Novara Oftal Novara Oftal


Aiutaci ad aiutare




Come? Segnando nell'apposito modulo il codice fiscale dell'associazione


94046960038

Lourdes


Mensile dell'OFTAL

Per iscriverti compila il vaglia postale con: c.c.00253138



Dal 19/07/2018
Al 22/07/2018




Dal 22/07/2018
Al 28/07/2018


  • AutobusAutobus


  • Dal 23/07/2018
    Al 27/07/2018


  • AereoAereo


  • Dal 18/08/2018
    Al 21/08/2018


    • Aereo


    Dal 20/08/2018
    Al 23/08/2018




    Dal 24/09/2018
    Al 28/09/2018


    • Autobus


    Dal 12/10/2018
    Al 15/10/2018


    • Aereo


    Dal 15/10/2018
    Al 20/10/2018


    • AutobusAutobus


    Dal 11/11/2018
    Al 18/11/2018


    • Aereo



    NEWS
    IN BUS PARTENZE DA TUTTA LA DIOCESI DI GIORNO E DI SERA DA DOMENICA 22 LUGLIO A SABATO 28 LUGLIO 2018 IN AEREO DA MALPENSA CON ARRIVO ALL'AEROPORTO DI LOURDES DA LUNEDI' 23 LUGLIO A VENERDI' 27 LUGLIO 2018


     Quella occorsa a Banneux Notre Dame è l’ultima delle apparizioni alle quali la Chiesa ha riconosciuto i crismi dell’autenticità: il 15 gennaio 1933 la Vergine Maria appare a una tredicenne, Mariette Beco. Banneux Notre Dame è un piccolo villaggio del Belgio, venticinque chilometri a sud di Liegi.

    L’appellativo Notre Dame non è stato aggiunto in seguito alle apparizioni, ma nel 1914 quando la popolazione aveva deciso di consacrarsi alla Vergine Maria per esserne protetta durante la prima guerra.
    La piccola veggente faceva parte di una famiglia povera e religiosamente poco praticante. Dopo le apparizioni non si fa suora, si sposa, si separa: il perché non lo conosciamo. Sappiamo però che si è impegnata a trasmetterci il messaggio della Vergine. Quando Paola di Liegi (allora non ancora Regina del Belgio) venne a Banneux per una giornata intera a salutare il Pellegrinaggio Oftal e ad incontrare i nostri ammalati, Mariette era presente.

    La Vergine le appare otto volte nel corso di due mesi. “Immergi le tue mani nell’acqua”, sono le prime parole. La bambina esegue, “Quest’acqua simboleggia mio Figlio”, dice la Vergine. “Quest’acqua è riservata a tutte le nazioni; con quest’acqua sono venuta a consolare i malati, ad alleviarne le sofferenze. Io sono la Vergine dei Poveri. Desidero una piccola Cappella. Pregate molto. Io sono la Madre del Salvatore, Madre di Dio”.
    La Santa Vergine si colloca in rapporto con Gesù Salvatore: è a Lui che apre la strada camminando al fianco di ognuno di noi.

    Dal 1972, annualmente l’O.F.T.A.L., per iniziativa di mons. Giuseppe Ferraris, primo successore del nostro Fondatore, compie un Pellegrinaggio a Banneux e i partecipanti ogni volta tornano edificati per l’intensa preghiera e per la singolare esperienza di comunione e di fede.


    (1) 2 3 4 5 ...